Generare contatti con Google Adwords e Facebook ADS

Nell’insieme di procedure che riguardano la pianificazione di un piano di web marketing arriva sempre il momento in cui è necessario confrontarsi con i due mezzi di promozione on-line attualmente più utilizzati, diffusi ed efficienti: Google Adwords, cioè il sistema che genera annunci pay per click nelle ricerche su Google e portali affiliati, e Facebook ADS, vale a dire il network pubblicitario di Facebook che permette di pubblicare inserzioni promozionali sulle pagine della community.

I processi decisionali degli utenti

Prima di eseguire un’azione di valore, quella che viene normalmente definita “conversione” (es. l’acquisto di un prodotto, l’iscrizione a una newsletter, ecc.), l’utente che naviga online affronta un processo decisionale che è frutto di una serie di diverse considerazioni e valutazioni. Sarà quindi nostro compito riuscire a dare una struttura all’insieme di questi processi per poterli prevedere, al fine di mettere in atto una serie di strategie promozionali adeguatamente efficienti.

Analisi della richiesta: come farsi raggiungere?

Uno dei primi passi consiste nell’analizzare la domanda, vale a dire scoprire anticipatamente in quale modo l’utente potrebbe raggiungerci: questo ci permetterà di intraprendere le azioni più appropriate in fase di attivazione della campagna. Possiamo identificare tre tipi principali di richieste:

  • Richiesta specifica: l’utente sta cercando un’azienda o un prodotto perchè li conosce già, avendone magari già sentito parlare oppure essendo già cliente, a volte per un semplice consiglio di conoscenti o tramite passaparola.
  • Richiesta generica: l’utente non conosce il marchio o l’azienda ma sta facendo ricerche correlate alla stessa tipologia di prodotti e servizi offerti.
  • Richiesta inconsapevole: l’utente non conosce l’azienda e non cerca prodotti specifici, ma in base a determinate preferenze espresse in precedenza può risultare interessato a un prodotto o servizio che si rivolge specificamente a lui/lei.

Intercettare l’utente in base al tipo di richiesta

Come possiamo quindi fare in modo di attrarre verso di noi un utente che appartenga alle categorie suindicate? Nell’ultimo caso, la richiesta inconsapevole, sicuramente il sistema più indicato da utilizzare è Facebook ADS: grazie alla precisa profilazione dell’iscritto a Facebook, che indica volontariamente i suoi dati anagrafici, le sue preferenze e le sue connessioni sociali, sarà possibile impostare una campagna promozionale più che mai mirata e specifica verso un genere di pubblico che abbiamo stabilito come potenzialmente interessato a noi.

E’ possibile inoltre perfezionare il modo in cui si capta la domanda inconsapevole affiancando a Facebook ADS altri mezzi quali le inserzioni offline (es. sulle riviste di settore), il circuito di Adwords denominato “Display” (cioè i banner su portali di settore), le affiliazioni o altri tipi di social media.

Nel caso invece di richiesta generica il mezzo più adatto per captare l’utente sarà Google Adwords: qui saranno le cosiddette keywords, cioè le parole chiave ricercate, ad essere il mezzo principe di avvicinamento, in quanto ci permetteranno di stabilire con una certa esattezza a quali navigatori far apparire la nostra inserzione, ottenendo un CTR (click-through rate: la percentuale di click calcolata sul numero di impressions) maggiormente elevato.

Ovviamente anche un’adeguata politica di ottimizzazione delle pagine del sito (SEO) e la gestione di un blog, al fine di incrementarne i contenuti, sono ottime soluzioni che favoriscono l’attrazione dell’utente “inconsapevole”.

Quando siamo di fronte alla richiesta specifica invece non dobbiamo commettere l’errore di presupporre che il lavoro sia in qualche modo già fatto: l’utente che ci conosce già infatti non sempre riesce a trovare il nostro sito, magari perchè non ne conosce l’esatto nome a dominio, oppure non trova un nostro prodotto o servizio specifico perchè la pagina web relativa è indicizzata male. I mezzi che dovremo utilizzare per agevolare questo genere di ricerche saranno quindi gli stessi della richiesta generica: Google Adwords, SEO e blog.

Pianificare una campagna promozionale e generare contatti

Dopo aver effettuato l’analisi della domanda si stabilirà quale strumento usare tra Adwords e Facebook ADS, considerando sempre che non si tratta necessariamente di veicoli promozionali alternativi, ma possono essere avvicendati o utilizzati contemporaneamente.

Le fasi principali di attuazione della campagna, valide per entrambi, saranno:

  1. Stabilire le parole chiave (Google Adwords) o il target utenti (Facebook ADS)
  2. Creare l’inserzione (titolo, testo, eventuali immagini)
  3. Stabilire o sviluppare le landing page (dove “atterrerà” l’utente dopo aver cliccato)
  4. Lanciare la campagna e monitorare costantemente i risultati
  5. Effettuare correzioni e perfezionamenti per massimizzare il ritorno sull’investimento
  6. Rilevare il feedback e analizzare le conversioni

Trovare clienti con Google o Facebook?

Per impostare una campagna promozionale
sfruttando questi due network chiamaci allo
0522 1606490
oppure compila il form CONTATTI